Pesca&Fidanzata – Consigli per il viaggio di nozze

È molto difficile per me, in questo momento, mezza in vacanza e mezza no, mettere insieme i pezzi di questa luna di miele un po’ sui generis. Intanto non si può chiamare luna di miele un viaggio romantico fatto in tre, per quanto un genitore possa amare un figlio: la sveglia alle 6 del mattino con una rapida corsetta diretta verso il lettone ha poco a che spartire con qualsivoglia idea di romanticismo: amore tanto, romanticismo meno. Poi se la massima preoccupazione del tuo neo marito non è che siano arrivati i bagagli con il passeggino ma le canne da pesca, ecco, allora l’allontanamento dal romanticismo è vertiginosamente rapido! Vorrei quindi prodigarmi in 10 minuscoli consigli alle future spose di pescatori su come attrezzarsi per una luna di miele con il rimorchio, e questa volta non mi riferisco a nostra figlia, ma alla famigerata!
1
Assicuratevi che il vostro consorte abbia tutto ciò che vuole prima di partire, è indispensabile che NON crei sbattimenti o deviazioni sull’itinerario sapientemente concordato se no è la fine, potrebbe aprirsi un turbinio di malumore che vi farà rapidamente pensare a un divorzio non breve, brevissimo.

2
Fate attenzione a non toccare assolutamente niente del suo bagaglio alieutico e che sia gestito in totale autonomia. Deve essere una valigia costruita, organizzata e pensata interamente da lui. Qualsiasi cosa succeda non sarà mai, ripeto, MAI, colpa vostra, lui lo sa, e gli unici santi che disturberà saranno quelli dalla sua parte del cielo, non dalla vostra.

3
Appesantite il vostro bagaglio di libri, uncinetto, cruciverba e kindle, perché per lunghi periodi sarete sole ma, se avete debitamente addestrato il vostro maritino, saranno ripagati da brevi attimi di romanticismo e passione mossi da un “leggerissimo” senso di colpa che avrete saputo instillare per tutto il periodo precedente nel vostro uomo, e che, giustamente calibrato, esploderà come una bomba a mano nel momento giusto! Alla fine non sono proprio animali!

4
Concedetegli quell’uscita in barca che tanto ha bramato per tutto il periodo precedente: meglio un uomo felice e stanco di fianco a noi che isterico e frustrato (poi parlano del nostro problema mensile di lunaticità, ma non si rendono conto di cosa sono capaci loro!).

5
Godete del tempo in cui vi lasciano sole per andare a pescare o di quello che trascorrete insieme a loro pescando: saranno i ricordi più vividi del viaggio.

Paesaggio da viaggio di nozze

6
Siate coraggiose e sperimentate con lui: dimostrate a questi baldi maschi che anche noi sappiamo condividere le loro passioni, così poi avrete un vantaggio enorme per qualsiasi ricatto futuro riguardo accompagnamenti e assistenza durante saldi, lezioni di pilates, babysitteraggio bimbi, terme, etc etc.

7
L’ipocrita entusiasmo che avete manifestato durante l’anno guardando le foto delle sue catture (!) deve essere esagerato all’ennesima potenza durante questa vacanza: è evidente che sceglierete un posto particolare e questo posto particolare sarà necessariamente caro a voi ma anche a lui perché avrà googlato l’impossibile per capire anche la progenie giurassica dei pesci che vivono in quel preciso territorio. Quindi le catture saranno per lui ancora più epiche e leggendarie. Eddaje ‘na soddisfazione!

8
Inutile portare lingerie particolare, la stanchezza della giornata cadrà sul vostro talamo come una coltre nera, tipo il nulla che avanza in La storia infinita, lasciano dietro di sé solo il rumore assordante del rantolo nasale del vostro consorte… Sappiate cogliere il momento giusto nei giorni buoni in cui si dedicherà a voi e non all’amante!

9
Siate sempre pronte con la macchina fotografica o il più comodo telefonino (assicuratevi che sia sempre carico pena un malumore davvero insostenibile!) perché poi farsi la spiaggia di corsa per recuperare il tutto e correre indietro sugli scogli manco fossimo capre tibetane non è che sia proprio il massimo: vostro marito sarà disposto a vedervi anche con il costume olimpionico intero e il marsupio alle Seychelles, l’importante è che abbiate un telefono dietro e sia al sicuro nell’eventualità che sappiamo tutti il miracolo possa avvenire.

10
Siate sinceramente felici per loro, perché davvero, ne sono straconvinta, loro saranno davvero felici di essere lì con voi a condividere questi momenti, e sappiate che davvero non vorrebbero nessun’altra (assicuratevi però che ci sia sempre il wi-fi in modo tale che la sera, durante l’aperitivo sorseggiato forse all’ombra di una palma con vista oceanica, possano mandare le foto delle catture giornaliere ai compari rimasti a casa e bullarsi a distanza di migliaia di miglia, mentre voi, sospirando, nonostante tutto, sorriderete al tramonto).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *