Le donne persico e la frustrazione di un aspirante scrittore

Le donne Persico

Le donne Persico“Le donne sono come il pesce persico”.
di Ashley Coles (pseudonimo) – EOS Editrice 2010

Se dovessi paragonare la donna ad un pesce penso che sarei in difficoltà… infatti quello che trovo meraviglioso nella natura umana in genere e nelle donne in particolare, è la straordinaria differenza e varietà da individuo a individuo. Infinite diverse bellezze o particolarità estetiche per ancor più vasti universi di umori, pensieri, caratteri, anime… Così credo che fuggirei all’imbarazzo della donna-pesce cercando un pesce diverso per ogni sfaccettatura d’animo della donna. A dire il vero il persico è uno degli ultimi pesci che sceglierei… Ma non è così per Ashley Coles, non ci è dato di sapere il suo vero nome, che nel suo libricino che vuol essere “uno sguardo maschile sul mondo femminile” paragona la donna al persico in un passaggio di piacevole lettura che qui di seguito riportiamo.

A nostro avviso tutte le altre pagine del libro sono ancor meno condivisibili di queste, scritte con superficialità, intrise di luoghi comuni e neppure troppo divertenti. Ma non temete, noi vi abbiamo salvato, non cercate questo titolo piuttosto sfogliate con attenzione la sezione “libri” di Anonima Cucchiaino e troverete moltissime soddisfazioni e letture davvero imperdibili!

 

Perchè (il persico) assomiglia alle donne? Innanzitutto è bellissimo! È di un’eleganza estrema e ha una silouette che sprigiona grazia e potenza allo stesso tempo. Ha il corpo del lottatore, studiato per colpire con rapidità e spietatezza. Una bellissima livrea a strisce che lo rende affascinante, ma perfettamente mimetizzabile. Sembra indifferente a tutto quello che gli succede intorno e poi invece colpisce spietato con una precisione millimetrica, come se si fosse studiato per ore il movimento.
Non sono forse tutte caratteristiche del genere femminile? Il corpo dell adonna sprigiona un fascino estremo. Un conturbante e ubriacante inseguirsi di curve. Ti sembra un delicatissimo e fragilissimo gioiellino, ma come il persico, nasconde una potenza, una resistenza eccezionale. la donna ti stronca.
Quel piccolo e indifeso corpicino è capace di sforzi sovrumani; resiste all’infinito; ti fa sentire male ai polmoni; partorisce un bambino resistendo a dolori imensi.
Ti attira con la sua bellezza, per poi colpirti senza pietà e lasciarti inerme tra le lenzuola. Finge indifferenza, ma se ha deciso che tu sei la sua vittima, all’improvviso scatta e ti fa suo; non puoi sfuggirle.

Ma qual’è la cosa che fa assomigliare di più le donne al pesce persico?
Provate a seguire un po’ di pescatori. Quando si incrociano, una delle domande che si fanno più di sovente è: <Mangiano oggi?>
Sì, perchè il problema è sempre questo. Utilizza le tecniche e le esche che vuoi; scegli gli appostamenti migliori; studia tutte le condizioni meteorologiche che vuoi; ma se quel giorno i persici, per chissà quale maledetto motivo, hanno deciso di non mangiare, non c’è santo che tenga! Non mangiano, non abboccano e tu torni a casa con due pesci marci se ti va bene!
Le donne sono lo stesso! Fai quello che vuoi; mettiti a testa in giù; compera loro il mondo intero; ma se hanno deciso che quella sera non va, tu quella sera non batterai un chiodo! Però se hanno deciso di mangiare… mio Dio!
Quando è la giornata giusta, i persici attaccherebbero anche la loro coda! Diventano dei combattenti eccezionali! Divornao tutte le esche possibili immaginabili; possono attaccare e azzannare qualsiasi cosa si muova!
E perché questo? …Boh.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *