Cambio di stagione. Lucci d’autunno

Pedalò all'Idroscalo di Milano

Pedalò all'Idroscalo di Milano“Meglio un luccetto oggi che un cappottone domani!”

Tutto cambia all’improvviso. Senza quasi essercene accorti scopriamo che alla mattina l’acqua è coperta di bruma. Quella nebbiolina ci è tanto cara, evoca mistero e fa pensare che le grandi prede siano in agguato! Cambiano i suoni, più distanti, più lenti. Persino l’acqua sembra più immota. E ci ritroviamo in albe livide a passare lentamente il filo negli anelli con addosso una giacca e il freddo ai piedi. Essere pescatori ha dei vantaggi incredibili! L’arrivo dell’autunno-inverno ci fa godere di atmosfere oniriche, ci spinge a cercare nuove sfide e nuovi posti per pescare e ci fa bere grappini e whiskey alla mattina! Quest’ultima attività si potrebbe obiettare che non necessità dello status di “Pescatore” per essere eseguita, ma certamente il sorso scaldabudella ha più stile se sei vestito mimetico, è l’alba e guardi l’acqua color piombo innanzi a te. La pesca nei mesi invernali vive ancor di più della sua cornice: i paesaggi, i caffè, la trattoria, le risate tra amici e si concentra in itinerari nuovi, nel gioco di scelte di esche strane e in lunghe attese per uno strike.
Ottobre è il mese della transizione ma, signora mia, non esistono più le mezze stagioni, lo sappiamo tutti. Quindi si passa di colpo dalla trota in t-shirt al luccio in velluto a coste.  Se non fossi pescatore odierei le stagioni fredde, ma amo pescare nelle atmosfere piovose, grigie e fredde. Per non parlare della meraviglia di una pescata con la neve… ma per quella forse ancora un paio di mesi devono passare.
Amo cambiare la ricerca delle prede, per me avviene come per le donne con il cambio degli armadi: via la Spring-Summer e dentro la Fall-Winter… ovvero, via lo spinning trota e le mosche da caccia, dentro lo spinning luccio, gli artificiali pesanti e le moschine microscopiche stile chironomide nano. Stop alla ricerca della marmo, via alla caccia ai vari pesci alloctoni, a pescate sporadiche in riserva e alla ricerca di Mr. Esox.
Un altro grande vantaggio “per Lui & per Lei”? L’alba è ad orari accettabili e il tramonto ci permette di essere a casa ben prima di cena…Luccetto all'Idroscalo

Sabato abbiamo avuto il primo assaggio di stagione… tre ore di lanci all’Idroscalo di Milano, un dopo-cappuccino / pre-brunch… in perfetto stile milanesi da bere!  “Taac.. barchetta… lancetti… sbarco… lancetti e via!”  Splendidi e splendenti eravamo Francis, Franco ed io… e siccome siamo davvero dei pescatori eccezionali, abbiamo alternato ogni sorta di esca e abbiamo preso ben un pesce a testa:
Franco: persico reale di 12cm su DeepDive Minnow da 9cm
Francis: black bass di 4cm su tandem dai colori improbabili di circa12cm
Pietro: luccio, baby esox lucius, di “ben” circa 45cm…

Da notare un bass niente male che ha seguito un grosso pesce in silicone con coda grub… ma no strike no party!

Insomma solo micro pesci per grandi risate, ma queste poche ore pescate insieme hanno segnato il cambio di stagione, e ci hanno caricato per le prossime battute!
ROCK’N’ROD

Franco & Pietro on board

17 Comments

  • Francis ha detto:

    speriamo di alzare la taglia dei bass…anche se la mia composizione fluo tandem spacca ! rock and rod !

  • jacopo savoia ha detto:

    Bravi bravi, io sto affilando gli ami per gli esocidi. Lo scatto con Franco e Pietro sullo sfondo delle tribune dell’Idroscalo dovrebbe essere premiato al World Press Photo, primo premio in tutte le categorie.

  • piero ha detto:

    allora eravate voi in barca!!!!!ahahahahah io ero con mio padre sulle tribune a fare un raduno d’auto d’epoca e mi chiedevo chi potessero essere quei loschi figuri in barca!!!!!
    complimenti per le catture!!!

  • ilsavio ha detto:

    “Meglio un luccetto oggi che un cappottone domani!”
    Giovane non ci siamo!
    Non bisogna prendersela coi più piccoli….

  • Stefano Leandro ha detto:

    Ma li mangiate i pesci dell’idroscalo?
    Scusate sono di fretta che chiude la provincia ,vado a richiedere il permesso :DDDD

    • pietro invernizzi ha detto:

      Ciao Stefano,
      noi pratichiamo quasi esclusivamente pesca con esche artificiali e pratichiamo il Catch&Release, soprattutto su pesci come il luccio 😉 Quindi non so dirti come siano i pesci dell’Idroscalo in tavola… ma se vai in provincia a fare il permesso, ti suggerisco di chiedere lì tutte le informazioni del caso. A presto!

      • Stefano Leandro ha detto:

        Ciao ,
        permesso fatto !!! 😀
        Martin mosca del 6 operativo !!! :DD
        Ho fatto due lanci e un paio di persichetti mi sono venuti dietro al lago delle vergini
        Stasera resto a casa a pinificarmi l’uscita per domani ….
        Grazie, e a presto .

      • jacopo savoia ha detto:

        Attento che fino a poco tempo fa il lago delle Vergini era vietato e protettissimo. Non so se abbiano cambiato il regolamento o no ma prima di tornare leggi bene il regolamento e le zone in cui puoi pescare. Ciao!

      • Stefano Leandro ha detto:

        Azspita….comunque c’erano gia tre pescatori con il gallegiante ….
        Grazie,vado a rileggere il regolamento … .
        Magari qualcuno saprebbe consigliarmi dove poter andare a pescare a mosca ,non in Valtellina,con i mezzi pubblici ?
        Un tempo andavo all’alkina ,altri posti ?

      • jacopo savoia ha detto:

        Dipende da cosa vuoi provare a mosca. Se ti vanno bene anche i cavedani puoi provare i navigli, dove permesso. Se no di fianco ad Abbiate Grasso c’è la riserva Somin sul Ticino. Lì puoi trovare fario, iridee e marmorate. Ma non saprei dirti se è comodo o no coi mezzi pubblici… Questi i due che mi vengono in mente così su due piedi. Che ne dici?

  • Stefano Leandro ha detto:

    A proposito del Lago delle Vergini ,mi sono sbagliato … stavo pescando in zona isola fiorita …dall’altra parte …avevo la cartina al contrario 😛 quindi adesso mo’ ci rivado ,buon pome!

  • Stefano Leandro ha detto:

    ….. dimenticavo grazissimo per i consilgli !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *