Tacere il Toce?

Il ToceForse sarebbe opportuno tacere il report di sabato, considerando che non è molto onorevole riportare due cappotti a fila.Tuttavia penso che sia giusto condividere anche i fiaschi e non solo farsi belli quando ci sono catture da mostrare. Lo scopo di questo blog in fondo non è l’autocelebrazione, anche se quella ci viene parecchio bene!
Così vi dirò che sabato mattina alle 6.59 eravamo davanti al Bar di Crodo che rilascia i permessi; io, Jaco e Matteo. Faceva freddo ma l’alba era passata da almeno mezz’ora. Data l’affabilità, la prontezza e la gentilezza della signora del bar siamo usciti di lì 45 minuti dopo… In compenso abbiamo ascoltato la hit parade dance ossolana che ci ha dato più carica del caffé.Anonima & friends in pesca sul Toce
Alle 8.30 circa eravamo in pesca sul nostro tratto di fiume preferito, medio-alto Toce, a valle di Crodo e a monte di Villadossola.
Sole caldo e venticello freddo. Acqua decisamente poca e limpida. Ancora una volta il meteo perfetto per giocare a palla prigioniera nei prati.
Contro tutto siamo attrezzati da paura, benedetti con sorsi di whiskey e pieni di sacra fede alieutica!
Vista la portata scarsa, pratico uno spinning abbastanza leggero, canna 210ml, mulo 1500 con 0.18, piccoli minnow, mepps 2 o martin 6; sporadicamente, nelle pozze, dei tentativi a gomma. Anche i miei compari più o meno pescano così.
piccoli minnow e canna 210ml 7/21grAlle 13.00 ci fermiamo, nessuno di noi ha avuto segnali di vita acquatica.
Probabilmente sarebbe stato meglio pescare un po’ più a valle, vista la stagione.
Saluto Matte e Jacopo che si dirigono verso altri impegni e resto solo, con l’onere di onorare l’Anonima e con mille dubbi su come affrontare il resto della giornata. Nel mezzo di tanto dubitare mi dirigo spavaldo al ristorante! Così tra tomini fusi e ravioloni annegati nel burro e salvia penso: potrei pagare un extra e andare in Riserva sul San Bernardino a vincere facile! (Sai che belle foto per il Blog?) Potrei pagare un extra e andare in Zona Facilitata sul Toce… potrei persino fare la follia e tentare un coup de soir sul Sesia… Ma alla fine preferisco scegliere l’onore e la coerenza.
Cercherò Big Marmo nel basso Toce. Senza compromessi.
Aernos 4000 e ondulante 21grAlle 14.30 parcheggio poco a monte di Premosello, questa volta armo l’artiglieria pesante: canna 15-60gr fast, mulo 4000 a treccia, ondulanti pesi e minnow tra gli 11 e i 17 cm, più qualche martin 15 e 20 gr.
Mi concentro su una pool che mi ispira molto, la pesco un’ora. Poi mi fermo 40 minuti per fare una pennicchella sdraiato a bordo fiume e come dicono gli anglofoni “rest the pool”. La pesco ancora una mezz’ora e inizio a risalire.
Più a monte il fiume è molto largo, diciamo un 50 metri per un tratto lungo circa 400 metri. Il fondo digrada leggermente diventando più profondo, circa 1,20mt sulla riva opposta. Decido allora di portarmi a monte del tratto, entrare in acqua fino a metà del corso per poi pescare a scendere, lanciando a filo della sponda opposta, dove ci sono più ostacoli e l’ombra degli alberi.
Alle 17.00 sono 15 minuti che pesco in questo modo, la teoria mi sembra buona, ma comincio ad essere meno concentrato. All’ennesimo recupero, quando il Rapala cd 11 Brown Trout è ormai a due metri da me vedo chiaramente una bella trota sui 40/45 cm che rincorre veloce l’esca. Troppo tardi, si arresta! Ci guardiamo negli occhi con la stessa sorpresa. Attacco mancato, probabilmente perchè nell’ultimo tratto recuperavo troppo velocemente, un errore imperdonabile quando l’acqua è ancora fredda e l’attività nel fiume/torrente è ancora scarsa. L'ombra del pescatore guerrieroDa questo momento in poi, ovvero per tutto il tramonto, non ho avuto più nessuna emozione, a parte godermi lo spettacolo del cambio dei colori sulle bellissime montagne intorno a me. All’imbrunire sono caduto in tentazione e sono andato a fare gli ultimi lanci al mitologico Ponte di Migiandone… Una pozza enorme che conosce tutto il mondo, non mi piace pescare lì, perchè ci sono andato? 19.10 si torna a casa. E’ stata comunque una bellissima giornata anche se ho nostalgia del canto della frizione che parte!

Rock’n’Rod

10 Comments

  • La Zitella ha detto:

    Oggi sei così in down che quasi fai tenerezza.

  • Francis ha detto:

    Bisogna invocare la pioggia…queste condizioni sono davvero difficili

  • Matteo ha detto:

    Concordo con Francis, i livelli di Toce e Sesia ai minimi…ogni volta che guardo il meteo mi viene tristezza! Personalmente è il secondo cappotto consecutivo, però non si demorde…la carica cresce sempre di più…certo che se piovesse!!!

  • jacopo ha detto:

    Malgrado le condizioni fossero pessime, malgrado non abbia visto una pinna, malgrado la poca velocità nel fare i permessi, per me è stato da paura! Battezzare la nuova attrezzatura e fare una battuta (anche se a metà), è stato davvero esaltante.

  • Stefano ha detto:

    Ciao Pietro, non disperare, il Toce pur non essendo più come una volta (vedi cormorani padellatori, ruspe etc non necessariamente in quest’ordine) riserva sempre qualche sorpresa.
    I livelli bassi e l’inizio stagione non sono molto favorevoli. Ma se piove in pochino……….
    complimenti per il blog.
    ( p.s ci siamo conosciuti in ufficio da me , eri insieme a Francis)
    Stefano.

    • pietroinvernizzi ha detto:

      Ciao Stefano!
      Mi ricordo benissimo, anzi, avevo già preso nota che devo stressarti per fare un’uscita insieme! Ci fa molto piacere averti qui sul blog, a prestissimo.

      • stefano ha detto:

        Ciao nessun problema , ma vedo che i posti ok li conoscete anche voi …..
        Sabato (domani) farò il primo giro di perlustrazione, con moglie e bimbe al seguito..
        p.s. prevista pioggia da sabato in ossola ….speriamo sia almeno un pò consistente.

  • fra21 ha detto:

    sinceramente il momento più toccante di questo report è stato il breve, ma intenso, accenno ai tomini fusi e ravioloni al burro…credo che la fase ristoro meriti maggiore spazio…vedo già la futura pubblicazione di una guida di ristoranti, trattorie, bar, alimentari tipici…fatta da pescatori per pescatori…per la serie “andiamo a mangiare al … ha 2 cucchiaini e mezzo!”

    • pietroinvernizzi ha detto:

      Ah ah! 2 cucchiaini e mezzo… geniale! C’è già il “cucchiaio d’argento” per le ricette, tra qualche anno facciamo il “cucchiaino d’oro”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *